Che cosa si vede dal Giardino degli Aranci?

Il Giardino degli Aranci, così chiamato per i suoi splendidi alberi, è in realtà Parco Savello, uno dei luoghi più affascinanti e suggestivi di Roma dove trascorrere delle giornate immersi nella natura e godere di un tramonto con vista dall’Aventino. Il Giardino degli Aranci è poi una perfetta location per scattare foto bellissime nell’ambito di un book fotografico o, perché no, anche in occasione di feste e cerimonie quando si ha voglia di creare dei ricordi davvero indimenticabili.

Giardino degli aranci: la storia

La storia del Giardino degli Aranci è molto lunga: come abbiamo anticipato il giardino nasce nel Parco Savello che prende il nome dalla famiglia dei Savelli, che tra il 1285 e il 1287, diviene proprietaria del posto. Il giardino è stato realizzato qualche secolo dopo, nel 1932, da Raffaele de Vico e poi recentemente è stato interessato da un grande progetto di restyling che lo ha reso ancora più bello e suggestivo.

Quello che ha reso celebre il Giardino degli Aranci è il famoso Buco della serratura, situato subito dopo il parco, nel portone del Priorato dei Cavalieri di Malta, dal quale di giorno e di notte è possibile ammirare il cupolone che viene appunto incorniciato da questa sorta di buco in una vera e propria serratura naturale!

Giardino degli Aranci: come arrivare, orari e prezzi

Per raggiungere il Giardino degli Aranci, collocato sull’Aventino, è possibile prendere dalla stazione centrale la Linea B della metropolitana e scendere alla fermata “Circo Massimo”. Da lì il Parco si raggiunge a piedi, in massimo 15 minuti in una passeggiata piacevole e rilassante in uno scenario naturalistico davvero unico.

Gli orari di apertura variano a seconda della stagione:

  • da ottobre a febbraio 7.00 – 18.00
  • marzo e settembre 7.00 – 20.00
  • da aprile a agosto 7.00 – 21.00

Per quanto riguarda i prezzi, l’ingresso al Giardino degli Aranci di Roma è assolutamente gratuito, un motivo in più per godere della sua bellezza mozzafiato ed avere uno sguardo pieno sulla città di Roma, fuori dai luoghi tipicamente visitati dai turisti ma non per questo meno interessante!