Conosci il Colosseo Quadrato?

Hai mai sentito parlare del Colosseo Quadrato? È un edificio che si trova a Roma, in zona EUR, chiamato così proprio per la sua particolare architettura ad archi che richiama la struttura tipica del Colosseo romano.

Ma come si chiama il Colosseo Quadrato per davvero?

Si chiama Palazzo della Civiltà Italiana la cui costruzione è iniziata nel 1938 per poi essere inaugurato due anni dopo, anche se incompleto. I lavori della struttura furono completati solo nel dopoguerra e, pertanto, l’ultimazione del palazzo in piena epoca fascista ha condizionato la sua struttura ed il decoro esterno: difatti sulla facciata principale del colosseo quadrato campeggia una frase pronunciata proprio da Benito Mussolini in riferimento agli italiani, apostrofati come «un popolo di poeti di artisti di eroi di santi di pensatori di scienziati di navigatori di trasmigratori».

Quanti piani ha il Colosseo Quadrato?

La struttura del colosseo quadrato è quella di un parallelepipedo a quattro facce fatto in cemento armato con una copertura in travertino. Ogni facciata è costituita da 54 archi (9 in orizzontale e 6 in verticale) di modo da conferire all’edificio la tipica struttura quadrata che ha permesso di attribuirgli tale denominazione.

Ha otto piani ed è stato dichiarato dal Ministero per i beni e le attività culturali come edificio di interesse culturale ex d.lgs. 42/2004: è pertanto vincolato a usi espositivi e museali.

Cosa c’è all’interno e come entrare nel Colosseo Quadrato?

A partire dal 2013 il Colosseo Quadrato è stato dato in affitto al gruppo Fendi sino al 2028!

Pertanto, attualmente ospita la Maison Fendi e, considerato il vincolo quale edificio ad uso espositivo, è possibile visitarlo visto che al suo interno è presente un grande spazio espositivo aperto al pubblico, in cui si svolgono periodicamente mostre ed eventi culturali accessibili a tutti i cittadini.

È possibile raggiungere comodamente il Colosseo quadrato con i mezzi pubblici: il palazzo si trova a pochi passi dalla fermata della metro B Eur Palasport, nei pressi dell’Auditorium della Tecnica di Confindustria dove nel corso dell’emergenza Covid è stato installato uno dei centri di somministrazione vaccini.