Orologi vintage da collezione: valori rari

L’interesse per il collezionismo di orologi è cresciuto notevolmente negli ultimi anni. Torna indietro di qualche decennio e trova alcuni collezionisti che contraggono alle spalle di alcuni rivenditori di nicchia. Certo, oggi le cose sono cambiate, il mercato degli orologi vintage e degli orologi da investimento si è consolidato e ha preso molto piede online. Forse ti starai chiedendo cosa significhi esattamente un anno e quali sono le caratteristiche che ti fanno identificare un orologio del genere. Oppure vuoi sapere quali sono gli orologi da collezione rari e come fare il miglior investimento. Abbiamo chiesto agli esperti di Collezioni Istituzionali di rispondere alle tue domande.

 

Quali sono gli orologi da collezione?

Molte persone decidono di acquistare un orologio da collezione come forma di investimento in un determinato momento della loro vita. Ma con così tanti in commercio, quale scegliere? Dovresti scegliere un Rolex classico? Bene, in realtà ci sono alcuni marchi da considerare. 

Quali orologi da collezione sono disponibili? Un nuovo orologio non è sempre un investimento migliore di uno usato. In effetti, gli orologi vintage usati in passato spesso valgono più di quelli nuovi. Orologio da collezione raro Gli orologi da collezione rari sono i più amati e ricercati. Questo perché, oltre allo strumento stesso e alle sue caratteristiche tecniche, è la rarità ad aumentare il valore dell’orologio. Il desiderio dei collezionisti più entusiasti è proprio quello di cogliere un pezzo unico per commemorare la loro collezione.

Orologi da investimento: quando un orologio è vintage?

Se ti stai chiedendo quando un orologio fosse vintage, sappi che non esiste una classificazione molto precisa che distingua le varie tipologie di orologi.

I collezionisti, infatti, si trovano spesso divisi su certe definizioni. Tuttavia, ti diremo alcuni parametri generalmente accettati per aiutarti a capire e identificare gli orologi vintage. Innanzitutto, tieni presente che l’anno indica che l’orologio deve essere prodotto almeno negli anni ’70. Quando torniamo indietro di cento anni, stiamo già parlando di orologi vintage, non più vintage. Ma dato che anche su questo fronte alcuni non sono d’accordo e prendono le linee temporali come limiti, considera che un orologio deve avere una durata di almeno qualche decennio per essere un orologio vintage. Cioè, anche se l’età è il primo requisito, non è sufficiente. I milioni di orologi prodotti nei primi decenni del Novecento sono passati inosservati ai collezionisti. Questo perché elementi come la struttura, l’occasione in cui sono realizzati, la qualità e il fascino non hanno suscitato molto interesse.

 

Come riconoscere gli orologi vintage?

Ecco alcune cose da sapere su come identificare gli orologi vintage che i collezionisti amano e bramano. • Quando sono gli orologi vintage? Quando marche e modelli sono inseriti nella lista più ricercata e classificati come vintage. Tra questi, sentirai spesso riferimenti a Rolex, come Audemars Piguet, Omega, Breguet, Vacheron Constantin, Bulova e così via. Poiché la contraffazione è imminente, è necessario garantire l’autenticità dell’orologio confrontandolo con le caratteristiche del modello; • Un altro aspetto importante è che il vintage di solito non include parti in plastica, ma quasi solo parti in metallo; • Il prezzo è troppo basso? Quindi attenzione, potrebbe essere solo un affare per chi te lo vende e non antiquariato; • Verificare che l’orologio sia veramente oro o argento, se indicato. I modelli americani usano tipicamente oro a 14 carati, mentre i modelli prodotti in Europa usano 18 e 24 carati.

Orologi da collezione: ultimi consigli

Ecco alcuni ultimi preziosi consigli che ci sentiamo di darti in merito agli orologi da collezione, che siano vintage, da investimento o con riferimenti storici.